Diamo un calcio alla povertà

Diamo un calcio alla  povertà
10ª edizione  Diamo un calcio alla povertà. La scuola Calcio Iorio  insieme a tutto il settore giovanile AS Melfi Calcio  è scesa in campo per la  gara più importante dell’anno: la gara di solidarietà.
L’idea di questa iniziativa – sostiene Natale Iorio responsabile settore giovanile federiciano -  nasce dalla volontà di  educare, attraverso lo sport,  i nostri ragazzi,  a condividere la gioia del Natale con i meno fortunati. Le primi iniziative sono state dedicate alla parte  debole della nostra comunità, per poi andare oltre, proprio come ci    insegna Papa Francesco, verso realtà lontane, costruendo ponti e abbattendo muri. Parliamo di Eritrea, di India,
Filippine, Uruguay e infine non dimenticando, i tanti immigrati,  fuggiti da guerre e dittatori, rifugiandosi presso la nostra Melfi.  Con questa iniziativa – continua Natale Iorio – ci siamo superati, abbiamo pensato al CSI nel mondo,  impegnato con realtà povere del pianeta; abbiamo pensato alla ricerca tramite telethon e quindi al malato, infine,  ultimo pensiero è stato rivolto ai 28 immigrati ospiti a Melfi tra la casa di accoglienza  ed il convento cappuccini. Toccante è stata la presentazione  di ognuno. A tutti è stata  donata  una divisa gialloverde  affinchè si possano sentire  parte integrante di una Melfi  sportiva e non solo.  La serata si è conclusa con la proiezione del  DVD che raccoglie i momenti di crescita dei ragazzi attraverso lo sport.  Natale Iorio a nome suo personale ed aquello del presidente Giuseppe Maglione,  ringrazia tutti i genitori che hanno accompagnato e condiviso con noi e con  i propri figli una  serata di auguri, di  gioia, ma anche di profonda   riflessione, sul malato, sul povero e sull’immigrato. Un grazie agli intervenuti al tavolo dei relatori: Padre Teklè e Rosa Zinna , docenti e  coordinatori per l’insegnamento  della lingua italiana ai ragazzi immigrati   ;  il presidente del CSI Melfi Aldo Cilenti, nominato ambasciatore dei ragazzi della Scuola Calcio per la 10ª edizione  Natale 2016.  Infine, un grazie ad Edoardo Defendi,   calciatore del Melfi calcio, per i messaggi educativi inviati alle tante piccole leve federiciane presenti