Falotico: "Accordo consolida nuova occupazione"

Cisl
Potenza, 3 marzo 2015 - "In pochi mesi siamo passati dalla piena cassa integrazione alla piena capacità produttiva. È un fatto che non possiamo non salutare positivamente". Lo ha detto oggi il segretario generale della Cisl Basilicata, Nino Falotico, commentando l'accordo tra Fca e sindacati su turni, occupazione e maggiorazioni salariali. "L’accordo è significativo perché crea le condizioni per creare posti di lavoro stabili, aumentare in modo consistente i salari dei lavoratori e rafforzare la competitività dello stabilimento lucano che diventa il più
grande d'Europa. Sei mesi fa una prospettiva del genere per la Sata sarebbe stata pura fantascienza, oggi è una solida realtà di cui andare fieri. L’aspetto più importante - ha sottolineato il leader della Cisl - sono le maggiorazioni salariali che alla fine del mese peseranno molto nelle buste paga dei lavoratori e che andranno in più consumi e quindi crescita economica e occupazione. È spiacevole constatare che alcune forze politiche e sindacali si attardano in posizioni strumentali e demagogiche che finora non hanno portato alcun vantaggio ai lavoratori. L'accordo di Melfi rappresenta per la nostra regione una straordinaria occasione per dimostrare che in Basilicata si può investire e creare lavoro perché ci sono forze sindacali che hanno scelto con grande convinzione e lungimiranza la via della contrattazione. L'auspicio della Cisl è che anche la politica possa dimostrare la stessa affidabilità con azioni in grado di migliorare la competitività e l'attrattività del territorio lucano, partendo da un pacchetto di convenienze localizzative che abbatta i costi dell'energia e delle altre utilities e renda più celeri i processi decisionali e autorizzativi".