Platone: come educare i fanciulli di Atene

Platone
Il problema della educazione dei ragazzi è uno dei più importanti e sentiti non solo dai Greci, che lo risolvono in modo diverso ed opposto ad Atene ed a Sparta ed in relazione alla concezione dello stato e della società umana, ma di tutti i tempi e di tutti i luoghi. Dalla educazione infatti che la famiglia e la società impartiranno ai fanciulli dipenderà la prosperità o la rovina futura di una nazione: il ragazzo di oggi infatti è il cittadino di domani, al quale non saranno mai rivolte cure sufficienti e tali da garantire il buon successo.
Per questo nelle nazioni civili l'educazione pubblica (che è strettamente legata alla istruzione) impegna da parte dello Stato cure grandissime e cifre addirittura astronomiche.
Oltretutto uno Stato intelligente sa di impiegare in modo veramente fruttuoso un capitale da cui verranno, moltiplicate e vivificate, nuove energie atte a risolvere in modo definitivo problemi economici, sociali ed umani altrimenti insolubili....
Platone