Olimpia Volley Melfi vince a Muro lucano

Olimpia Volley Melfi
Melfi- Dopo aver sudato le proverbiali sette camicie, il team di mister Vincenzo Pontolillo è riuscito sabato scorso ad avere la meglio sul Marcone Muro Volley per 3 a 2, in una trasferta che si sapeva esser ostica, ma che si è rivelata più complicata del previsto per Aurora Vitucci e compagne. A Muro Lucano, contro la seconda forza del campionato, la capolista non ha brillato nella prima parte della gara, lasciando spazio alle avversarie, capaci di chiudere il primo set in vantaggio con il punteggio di 26 a 24.


Male in battuta, male in ricezione, nervosismo alle stelle è quanto ha caratterizzato l’approccio delle melfitane al match, capaci comunque di imporsi nel secondo set per 25 a 23 e pareggiare quindi i conti. Terzo set a favore delle padrone di casa che hanno approfittato del momento di trance delle normanne, incapaci di mettere in campo quanto provato in allenamento sino a venerdì sera, tanto da racimolare solo 17 punti. Dal quarto set in poi si è però registrata la reazione delle melfitane, che hanno chiuso in vantaggio per 25 a 23 il set del pareggio e dominato il tie-break, portandosi da subito largamente in vantaggio, ossia sul 7 a 1, grazie all’efficacia degli attacchi di Stefania Caruso.

 Il corposo vantaggio accumulato ha permesso alle ragazze di mister Pontolillo di gestire al meglio la gara e di chiuderla con il punteggio di 15 a 9. Prova in chiaroscuro dell’Olimpia che ha comunque dimostrato di sapere reagire nel momento cruciale della gara, conquistando 2 punti pesantissimi sul campo di una buona squadra, egregiamente disposta in campo. Nota negativa del match, che ha influito sul perfetto svolgimento della gara, la presenza di un unico arbitro a dirigere la sfida, che di fatto era il big-match della giornata; un fatto davvero insolito ed increscioso tenuto conto anche degli impegni economici che le società partecipanti al campionato riversano sullo stesso, ed anche tenuto conto del fatto che in Basilicata mancano i campionati regionali femminili di serie C e D, condizione che genera ovviamente un numero esiguo di sfide rispetto al passato.

La vittoria di Muro prolunga di fatto la scia di successi dell’Olimpia che dura da oltre un anno e, malgrado la difficoltà con cui è maturata, porta l’Olimpia in vetta solitaria alla classifica di questo campionato provinciale di Prima Divisione, con 17 punti. Primato assoluto scaturito in concomitanza della sconfitta per 3 a 1 dell’Asci Potenza nel derby con l’Asci Livi Potenza; un risultato inaspettato che ha rallentato la corsa delle potentine, oggi a meno 2 punti e prossime avversarie del Melfi, sabato 13 dicembre presso la Palestra Comunale della cittadina federiciana. L’importanza del match contro l’Asci, anche a seguito dell’opaco approccio alla gara di Muro, ha fatto impegnare ulteriormente la compagine melfitana, che per ritrovare la giusta concentrazione ha deciso di ritrovarsi per allenarsi anche lunedì scorso, giornata festiva, a prova della serietà delle ragazze e della costante voglia di far bene del team della presidente Rita Gambardella. Lorenzo Zolfo