Barile a Matera con la Strage degli Innocenti

Barile a Matera Strage degli Innocenti
Il Comune di Barile, come tutti i Comuni della Regione Basilicata, ha sostenuto la candidatura di Matera a Capitale Europea della Cultura 2019, e, anche quest’anno, prenderà parte alla grande manifestazione del Presepe Vivente (dal 2 al 5 gennaio) che si svolgerà nello stupendo scenario dei Sassi di Matera. “Con la Città di Matera-riferisce il Sindaco avv.Antonio Murano- ci unisce il legame che il grande regista Pier Paolo Pasolini ha avuto con i nostri territori; dove Pasolini, oltre al
paesaggio dei Sassi di Matera, sceglie Barile per ambientarvi le scene della natività e l’indimenticabile strage degli innocenti, girate nello scenario più antico e caratteristico di Barile: il “Parco Urbano delle Cantine”, risalente agli insediamenti degli esuli Albanesi di Skanderbeg, nel quale vennero girate quelle scene di quel grande capolavoro che Pasolini è riuscito a realizzare con il film “Il Vangelo secondo Matteo”, di cui ricorrono i 50 anni (1964-2014). In questi anni con la Città di Matera si sono avuti una sequenza di appuntamenti, a partire dal 2011 quando l’Amministrazione Comunale di Barile, alla presenza del Sindaco di Matera Salvatore Adduce, conferisce la Cittadinanza Onoraria Post-mortem a Pasolini e alla sig.ra Margherita Caruso interprete della Madonna giovane, mentre la Città di Matera conferisce la Cittadinanza Onoraria al Prof. Enrique Irazoqui interprete della figura di Cristo. 
A seguire, in collaborazione con la Pro Loco, nel “Palazzo Frusci” a Barile, è stata ospitata una delegazione del Comitato Matera 2019  con il Sindaco Salvatore Adduce e ancora, di recente,la partecipazione all’evento culturale di VINANDUM: Scenari di Vini - Alchimia ed Emozioni, organizzata dall’Amministrazione Comunale e venuto a svolgersi nella meravigliosa cornice del Convento Wine Space di Barile, alla quale ha preso parte anche il Sindaco di Casarsa della Delizia (PD), Città dove nacque la mamma di Pier Paolo Pasolini e nella quale ha sede il Centro Studi Pasolini. Un percorso, questo, che mi ha spinto a dare continuità, collaborazione attiva e qualificata della comunità barilese, già avviata dal 2010 attraverso la Pro Loco (su invito dell'UNPLI Basilicata promotrice e della Regione Basilicata), e che mi ha indotto ad accogliere l’invito a poter partecipare alla 5^ edizione del Presepe Vivente nei Sassi di Matera: “Segui la stella cometa” che verrà a svolgersi dal 2 al 5 gennaio 2015. 
Per la buona riuscita della manifestazione si è inteso coinvolgere, in uno sforzo organizzativo e logistico, la Consulta Associativa di tutti gli Organismi onlus operanti nel paese e la Pro Loco, che di fatti è l’agenzia socio-culturale e turistica di Barile da sempre distintasi per impegno, qualità e continuità in tutti gli eventi di promozione del nostro del territorio. Ritengo, pertanto, che la partecipazione della comunità di Barile, al Presepe Vivente nei Sassi Matera, sia una scelta giusta, oltre che una utile occasione per unirci al trionfo di Matera a Capitale Europea della Cultura per il 2019. La cui designazione è un grande marchio che deve andare oltre la Città dei Sassi e che i territori della Basilicata devono fare e devono saper fare assieme alla Città di Matera. Una suggestiva sfida per la nostra comunità, per il nostro territorio e per la nostra Regione”.

Lorenzo Zolfo