Angelo Duro al Gran Gala di San Silvestro

Angelo Duro
Sul finire dello scorso ottobre, la città di Matera ha avuto il conferimento del titolo di Capitale europea della cultura 2019. Con il suo rione Sassi, patrimonio dell’Unesco, questa città costituisce e rappresenta la simbiosi perfetta tra architettura e natura, un tutt’uno tra forma e materia.
A poca distanza da questo scenario suggestivo si svolgerà il Gran Gala di San Silvestro del Palace Hotel di Matera, martedì 31 dicembre, si saluterà il 2014 e si darà il benvenuto al nuovo anno con tanta buona musica e con la partecipazione di Angelo Duro, uno dei personaggi più noti del format televisivo “Le Iene”, in onda sulle reti Mediaset.


Questo speciale appuntamento avrà inizio con lo speciale cenone, curato nei minimi dettagli, con una musica leggera che accompagnerà il susseguirsi delle portate. Al termine, si inizierà a ballare aspettando dapprima la mezzanotte e dunque, l’arrivo del 2015 e successivamente divertendosi in questo primo party dell’anno, con la musica selezionata dai djs della società Musicaeparole, direzione artistica delle più importanti discoteche del sud Italia, tra cui Silvio Carrano e il vocalist Piernicola Cianciotta.

Durante questa festa con la quale si saluterà il 2014 e si darà il benvenuto al nuovo anno, si assisterà alla performance di Angelo Duro, che da qualche anno veste i panni de la iena, ma proviene dal settore teatrale. Amante del jazz e della musica in generale, Angelo Duro è famoso per i sui personaggi e particolarmente per Nuccio Vip, che, con la sua satira, interpreta un ragazzo che rappresenta una realtà dei giorni nostri, in un’epoca dove tutti vogliono apparire e diventare famosi. Questo personaggio è un giovane assuefatto da programmi TV, talmente teledipendente che “crede” di conoscere tutti i personaggi famosi. Lui li esalta, ma non ne conosce nessuno, infatti prima sbaglia i nomi, poi li riempie di pacche, baci, e alcuni li assale come farebbe un cagnolino in calore con il suo padrone. Ottimo comunicatore, Duro ha reso celebre questa sua idea anche grazie al tormentone, entrato nel linguaggio dei giovani, “Sei favoloso gioia”, complimento che fa alle star.