Real .Five Fasano- Asd Rionero 3-0

ASD Rionero e Real Five Fasano
Nuova battuta d’arresto per l’Asd Rionero Femminile nel massimo campionato di calcio a 5 femminile. Dopo la buona prestazione contro il Cus Potenza, l’Asd Rionero cede il passo al Real Five Fasano per 3-0. Un passivo troppo pesante per le bianconere di Mister Viggiano in una sfida giocata a viso aperto da entrambe le squadre. 
Un match destinato a concludersi con uno scialbo 0-0 nonostante le
decine di occasioni costruite da tutte e due le compagini ma terminato con una sconfitta per le vulturine a causa di una scelta discutibile dell’arbitro della sfida che il Mister bianconero Viggiano ha definito “inqualificabile e scellerata” allo scadere dei tempi regolamentari. Tutto nasce al 5’ del secondo tempo quando l’arbitro fischia un rigore dubbio al Fasano per l’atterramento di Volpicella da parte dell’estremo difensore Martino ignorando il netto tocco d’anticipo sul pallone del numero uno rionerese.

Ma non è finita qui: oltre al rigore inesistente, l’arbitro ha ritenuto il presunto fallo di Martino da cartellino rosso costringendo l’estremo difensore rionerese alla doccia anticipata. “Non è nel mio stile contestare le scelte arbitrali ma su questo episodio non posso non tacere. Un rigore che – riferisce Viggiano - ha visto soltanto lui e che ha condizionato la partita perché ci siamo subito innervositi e dopo solo due minuti abbiamo subito il raddoppio del Fasano su un nostro errore. Oltre al danno anche la beffa perché – continua Viggiano - il rigore puoi anche fischiarlo ma non espellermi il portiere se non è fallo da ultimo uomo. A tutto ciò si è aggiunta anche la sfortuna con gli infortuni di Zaccagnino e Guercia nel pre-partita e di Huchitu durante il match. 

Per non parlare delle due traverse colpite da Laluce e Guercia sul 3-0 che, se avessero avuto ben altra sorte, ci avrebbero consentito di riaprire la partita. L’unica pecca delle mie giocatrici è di aver perso subito la testa dopo il vantaggio del Fasano perché la partita non può finire al 7’ del secondo tempo. Il Fasano – conclude Viggiano - era ampiamente alla nostra portata ma non siamo riusciti a rimanere in partita fino alla fine”.  Una partita sprecata e tre punti gettati al vento per l’Asd Rionero che perde l’occasione di staccare le altre dirette concorrenti per la salvezza. Domenica sul terreno del Palasport rionerese approderà la capolista Real Statte in una sfida proibitiva per le bianconere rioneresi.