Non solo escursioni sul monte Vulture ma anche cultura

Rifugio monte Vulture
Lo scorso mese di Ottobre scorso all’interno del rifugio sul monte Vulture, in una suggestiva atmosfera di inizio autunno, con un magnifico sole che riscaldava  i cuori ed esaltava i colori della natura,  il Club Alpino Italiano (C.A.I. ), sottosezione di Melfi, presieduto da Michela A.Moscaritolo, ha promosso una collettiva di pittura dal tema :  “ I COLORI DELLA MONTAGNA”. 
L’iniziativa ha suscitato molto interesse e curiosità e l’invito a partecipare, rivolto a tutti coloro (artisti professionisti e non) che, mettendosi in gioco, hanno creduto in questo simpatico evento, ha visto la partecipazione di tanti
espositori e tanti escursionisti saliti di proposito.

“All’interno della mostra-riferisce Silvia Ferrara, coordinatrice di questo evento- gradita è stata la presenza e l’intervento della dr.  Barbara Martino, direttore  della galleria di arte contemporanea di Venosa “GALLERIA 25” la quale, agli escursionisti e camminatori, giunti a piedi da diversi paesi del Vulture, soffermandosi nella descrizione di ogni opera, ne ha descritto lo stile e delineato l’essenza. Un ringraziamento particolare va agli artisti che hanno esposto le loro opere ed  in particolare:  maestro Gaetano Maranzino, Maria Pina Logrippo, Cesare Sterpellone, Alessandro Cesarano, Ariella Nador, Davide Laviano, Antonio Volonnino, Silvia  Ferrara”. “Con l’organizzazione di questo evento, il C.A.I. di Melfi,  ancora una volta-riferisce Moscaritolo- si è ri-proposto sul nostro territorio, non solo come associazione che: ”ha per scopo l’alpinismo in ogni sua manifestazione”  ma anche come stimolo alla creazione di occasioni che, in vari modi e a vario titolo, facilitano l’incontro tra  “ l’uomo e la montagna”,  tra la bellezza contemplata e la bellezza prodotta e divulgata.

Lorenzo Zolfo