Marcello Pittella ed il contributo regionale a Potenza

Marcello Pittella
97.147.073 milioni. Ecco quanto ha concesso la Regione Basilicata al Comune di Potenza negli ultimi 5 anni. A fronte di 47.720.000 destinati a Matera.
E a dirla tutta, nel 2014 il contributo regionale in quota pro capite è stato di 256 euro per Potenza e di 86 per Matera.
Queste sono le cifre, e tutti voi è giusto che le conosciate per potervi fare un giudizio su come stanno realmente le cose. Non accetto che qualcuno speculi sulle difficoltà che vive oggi il Comune di Potenza, utilizzandolo come arma per colpire questo o quello schieramento, ma con l’unico risultato di allargare quel solco di distacco, quel senso di divisione e di sospetto reciproco che purtroppo ha caratterizzato i rapporti tra le due città capoluogo ed i
loro cittadini.

Alla pari di come non accetto che, in una inutile rivalità tra città, si sminuisca il valore dell’elezione di Matera a Capitale Europea della Cultura, vanto per tutta la Regione e per l’intero mezzogiorno.
Questi atteggiamenti confermano che abbiamo bisogno di un salto di qualità culturale, anche nella capacità di comunicazione e dialogo tra forze politiche e cittadini. Le lacrime di gioia per Matera, credo giustificate dal fatto che con essa ha vinto tutta la regione, fanno il paio con l’attenzione da me mostrata come Assessore prima e da Presidente poi, per la città capoluogo, conscio del fatto che essa rappresenta un nodo nevralgico per l’intero territorio regionale, “sopportando” sulle proprie spalle il peso di servizi erogati a migliaia di persone in più ogni giorno.
I cittadini hanno senso critico e capacità maggiori di quelle che alcuni politici pensano di attribuirgli e sapranno giudicare e assegnare responsabilità, evitando di farsi trasportare dal disfattismo e dal qualunquismo, veri mali della nostra regione.