inaugurazione scuola-calcio "Palumbo" a Venosa

Scuola Calcio Palumbo
Venosa- Lo scorso 6 settembre presso il Castello Pirro del Balzo e lo stadio “Michele Lorusso”, è stata presentata ed inaugurata la Scuola Calcio "Asd Palumbo" alla presenza del campione del Mondo Italia 1982 Franco Selvaggi e dei consiglieri regionali Mollica e Leggieri. Il Moon Light Cafè ha offerto ai circa 100 bambini un gelato artigianale. Nella sala del trono del Castello Pirro del Balzo è stata presentato lo staff di questa nuova società di calcio.


A coordinare gli interventi, il dott. Michele Dinardo che prima della proiezione di alcuni gol di Franco Selvaggi, ha detto: " questa mattina presentiamo alla cittadinanza una scuola calcio che permetterà a tanti giovanissimi di Venosa di praticare questo sport sotto la guida di gente esperta e competente".Pietro Polino, mister della scuola-calcio Potenza 1919 ha detto: "sono partito con soli 10 giovanissimi, in un piccolo a Sant'Angelo Le Fratte, adesso ne conto 200 di ragazzi, una risorsa. Tengo a precisare che siamo delle guide con l'obiettivo di far giocare e divertire i ragazzi. Se uno è bravo, tanto di guadagnato".

Franco Selvaggi originario di Pomarico (Mt) ha aggiunto: "stimo Peppino come uomo e come allenatore, ha un progetto serio ed ambizioso che permetterà a tanti bambini e ragazzi di entrare in questo mondo difficile del pallone.Oggi è difficile emergere in Italia, perchè è forte  la concorrenza straniera, presente nelle squadre italiane,ho un figlio d'arte che è arrivato a giocare nella Primavera dell'Udinese. Si cura poco il settore giovanile, adesso tutti riescono a conseguire un patentino da allenatore. Solo partendo dalla base, con allenatori competenti  e con spirito di sacrificio, passione e voglia di emergere si possono conseguire buoni risultati. Nelle scuole calcio si insegna poco di tecnica, si pensa troppo alla tattica. Peppino Palumbo ex allenatore di squadre di serie C, ha spiegato le ragioni del suo ritorno a Venosa: "a 53 anni metto la mia esperienza calcistica a disposizione della mia città. Spinto dai dirigenti dall'asd Oraziana Venosa, Brunetti e Caggianelli ha deciso di concedermi una pausa da allenatore e creare una scuola calcio a Venosa che avrà come marchio, la trasparenza.

Non amo il calcio improvvisato o quello che deve fare cassa, premetto già da adesso che il limite massimo di iscrizione non supererà i 60, altrimenti non si lavorerà bene". Il Sindaco, Tommaso Gammone ha esaltato la grande tenacia, il carattere duro di Peppino Palumbo: "un professionista serio che non scende mai a compromessi. Lo sport da sempre trasmette valori positivi per cui, come ex uomo di sport, non posso che sposare questo progetto". Elogi per questa scuola calcio sono giunti dai dirigenti dell'asd Oraziana Venosa, Emanuele Brunetti ed Aurelio Caggianelli e dall'assessore allo sport, Massimo Zullino. Consegnate targhe al campione del mondo,Franco Selvaggi ed a Mister Palumbo da parte dell'amministrazione comunale. Un buffet preparato da Glamour ha riempito le pance dei giovanissimi giocatori. La 2^ parte dell'inaugurazione scuola-calcio "Asd Palumbo", nel pomeriggio si è svolto alla stadio “Michele Lorusso”.

Dopo lo svolgimento di alcune partite delle scuole calcio di Potenza 1919, Lavello e Venosa, si è proceduti alla benedizione simbolica da parte di don Filippo Santoliquido di questa scuola calcio. Don Filippo ha precisato: "sono stato il primo a realizzare nella parrocchia Sacro Cuore un campo di calcio a 5 in erba sintetica perchè credo nello sport, unisce ed affratella, ma quello sport sano e senza interessi". La benedizione è avvenuta tenendosi per mano.E' seguita la consegna di pergamene alle società calcio partecipanti ed all'Asd Oraziana Venosa di calcio a 11. Alla fine Franco Selvaggi è stato assediato dai giovanissimi calciatori per una firma sulla maglietta o un foglio di carta

Lorenzo Zolfo