Uno scatto per un sogno

uno scatto per un sogno
POTENZA – È stata inaugurata giovedì scorso, presso la Sala Mostre della Biblioteca Nazionale di Potenza, la mostra “Uno scatto per un sogno”, nata dalla collaborazione tra Associazione Orme di Venosa e Agenzia Tancredi - Agenti Reale Mutua Assicurazioni di Potenza. In esposizione 21 fotografie selezionate attraverso un contest on line, a cui hanno aderito decine di partecipanti da tutta Italia, interpretando in modo creativo la tematica dei sogni rivolti al futuro.
La presentazione della mostra è stata introdotta dal direttore della
Biblioteca Nazionale, il dott. Franco Sabia, il quale ha espresso la propria soddisfazione per la felice realizzazione di un evento accolto con grande entusiasmo fin dal momento in cui era stato proposto, per la possibilità offerta di richiamare un pubblico diverso da quello che abitualmente frequenta la biblioteca, ma anche di collaborare in maniera efficace con una realtà associativa impegnata nella promozione della cultura sul territorio lucano.

Il percorso espositivo è arricchito da una serie di frasi celebri e citazioni tratte da libri, tutte riferite in qualche modo ai sogni e alla visione del domani, selezionate con il supporto di Mariangela Adurno e Patrizia Macrifugi, responsabili della valorizzazione e promozione del patrimonio librario dell’ente. La dott.ssa Adurno ha voluto spiegare la scelta che la biblioteca non fungesse da semplice contenitore per la mostra fotografica, ma che interagisse con essa attraverso un’alternanza ben studiata tra gli scatti in esposizione dedicati al sogno e i richiami a libri che trattassero lo stesso argomento, partendo dal celebre discorso tenuto da Martin Luther King il 28 agosto del 1963 davanti al Lincoln Memorial di Washington, al termine di una marcia di protesta per i diritti civili, nel quale esprimeva le proprie speranze di cambiamento per il futuro.

Presenti all’inaugurazione anche i promotori dell’iniziativa, Simona Tancredi per l’Agenzia Tancredi - Agenti Reale Mutua Assicurazioni e Francesco Mastrorizzi per l’Associazione Orme, artefici della proficua collaborazione che ha permesso il successo del contest e la realizzazione della mostra, anche grazie al prezioso supporto della giornalista Giovanna Russillo. Sono intervenuti alla serata anche molti dei fotografi partecipanti, primo tra tutti Francesco Traficante di Picerno (PZ), vincitore del contest con lo scatto intitolato “Gli occhi del cuore”.

La mostra rimarrà aperta al pubblico fino al 19 luglio e sarà visitabile dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 19 e il sabato dalle 9 alle 13.