Grano arso, tra passato e futuro a Canosa

Puglia Tipica
“Grano arso, tra passato e futuro” è il titolo del convegno che darà il via alla manifestazione “Puglia Tipica”, che si terrà i prossimi sabato 28 e domenica 29 giugno a Canosa. Una grande kermesse che di anno in anno si realizza in una città della regione, organizzata dalla Pro Loco, che quest’anno presenterà proprio a Canosa la sua V edizione con i prodotti tipici della Puglia, tra arte, teatro, ballo, canto, costume e tradizione. La conferenza stampa di presentazione si è svolta questo pomeriggio, 26 giugno, nella sede comunale di Palazzo Casieri. Sono intervenuti, tra gli altri, oltre alla presidentessa della locale Pro Loco,
Anna Maria Fiore, il sindaco di Canosa, Ernesto La Salvia, il presidente della Provincia di Barletta, Andria, Trani, Francesco Ventola, il vicesindaco, Pietro Basile, gli assessori Gianni Quinto (Turismo), Sabino Facciolongo (Cultura e Archeologia), Laura Lupu (Bilancio), Leonardo Piscitelli (Agricoltura) e Sabino D’Aulisa (Comunicazione), Elena Di Ruvo, scenografa e costumista, Serena Ferrarese, del “Gal Murgia più”, Sabino Boccaforno, in rappresentanza del “Gruppo teatrale Pro Loco” di Canosa, Vincenzo Orfeo, presidente della Pro Loco Bat, e Laura Santamaria, della Pro Loco di Canosa.

“Sarà il grano arso, e tutti i prodotti che con esso vengono realizzati, il protagonista della grande festa del 2014- ha dichiarato la presidentessa Anna Maria Fiore -; una manifestazione – ha detto - che ogni anno riunisce tutte le Pro Loco del territorio in una sola città. Rendere i territori uniti ed omogenei grazie a tutto ciò che di bello hanno. È questo uno degli obiettivi di Puglia Tipica – ha ribadito Fiore -. Abbiamo dovuto lottare con altre realtà affinché il nostro territorio fosse posto all’attenzione di tutta la Puglia, perché riteniamo che per storia, arte, tradizione, enogastronomia, che caratterizzano la nostra terra, Canosa debba essere al centro della regione per almeno un giorno. Nel corso della manifestazione saranno presenti in città i rappresentanti delle altre Pro Loco della Puglia per presentarci le loro peculiarità. Non solo. Interverranno anche delegati della vicina Basilicata, dato che anch’essa confina con Canosa. Ringraziamo quindi, per questo, l’Unpli Puglia che ci ha dato una mano per portare l’evento qui: ringrazio, Angelo Lazzari, presidente dell’Unpli Puglia (Unione Pro Loco d’Italia), e il nostro Gianni Pansini, membro della Giunta regionale dell’Unpli. Ringrazio anche l’Amministrazione comunale di Canosa che ha creduto in questa iniziativa, finanziandola e dando una chance importante al centro storico, che accoglierà la manifestazione. Ringrazio inoltre la Provincia di Barletta-Andria-Trani, il “Gal Murgia Più” e soprattutto le Pro Loco della provincia Bat, per la preziosa collaborazione. Ringrazio infine “Dany viaggi” che ha realizzato attraverso le Pro Loco di Puglia appositi pacchetti turistici che portano i visitatori ad ammirare le tante bellezze della nostra provincia, contribuendo così al suo rilancio turistico”.

“Capita raramente – ha dichiarato Ernesto La Salvia - di poter ospitare nella propria città una manifestazione a valenza regionale che rappresenti l’Unpli e quindi l’intero territorio con le sue specificità. Siamo grati agli organizzatori che hanno portato nel nostro comune questa importante kermesse, vetrina delle Pro Loco di Puglia. L’inizio del terzo millennio sarà certamente ricordato come un momento di radicale cambiamento degli stili di vita di gran parte della popolazione europea, e d’Italia in modo particolare. La riscoperta delle nostre tipicità ed il confronto con quelle di tutto il territorio pugliese non può che essere la potente vetrina che, se da una parte proietta e fa conoscere le locali specificità, dall’altra ancora i residenti alle loro radici ed alla loro storia. La parte più tipica di Canosa (coi suoi prodotti) sarà esposta nella parte più tipica della città, e tante tipicità diverse scopriremo essere accomunate dalla geografia e dalla cultura di questo meraviglioso tema: la Puglia. Dobbiamo saper approfittare di questa kermesse perché non resti un unico evento, ma perché diventi “perseverance pro loco”.

Nel corso dell’incontro con i giornalisti si è svolta anche la premiazione del concorso “La tradizione si fa storia in Puglia Tipica”: hanno ricevuto una targa dalla Fidapa, dal Comune e dalla Pro Loco, i tre negozianti che hanno realizzato la vetrina più bella, per storicità, buongusto, caratterizzazione, grazie anche agli abiti d’epoca (dall’epoca Daunia all’800) realizzati dalla scenografa e costumista Elena De Ruvo, allestiti in tutte le vetrine del centro. Sono state premiate le attività commerciali “La Maisonette” (complementi d’arredo), l’abbigliamento di Sabino Sergio e quello di “Knitwear”.  Non è mancata una degustazione di prodotti tipici, come il gelato al grano arso del bar pasticceria di Fabio Pellegrino.

Il programma della manifestazione Puglia Tipica prevede:

SABATO 28 GIUGNO 2014:
Dal 28 giugno  a  Palazzo Casieri si terrà il vernissage “Oltre margine”, con la mostra di quadri di Michele D’Agnelli, a cura di Antonio Casamassima. La personale resterà allestita fino alla sera del 29 giugno.
Sempre il 28 giugno, a Palazzo Casieri, si terrà a partire dalle 18.00 il convegno “Grano arso tra passato e futuro”.
Dopo i saluti di Anna Maria Fiore, presidente della Pro Loco di Canosa, di  Ernesto La Salvia,  sindaco di Canosa di Puglia, Francesco Ventola, presidente Provincia BAT, Luciana Fredella, cerimoniere Club Unesco Canosa di Puglia, interverranno Angelo Lazzari, presidente Regionale UNPLI Puglia, Fernando Antonio Di Chio, consulente agronomo che parlerà del “Grano Arso tra passato e futuro”, Michele Poligneri (Slow Food Castel del Monte) che si soffermerà su “l’approvvigionamento, molitura, e trasformazione: quale grano?”. Vittorio Martalò, presidente della Agenzia di Formazione “Ulisse”, infine, parlerà della “Formazione e lavoro in Puglia Tipica”.
Sarà inoltre assegnato il premio “Puglia Tipica” ad un imprenditore che più si è distinto nel territorio, creando business: una targa che riproduce la “Protome leonina reggi battaglio” ripresa dalla preziosa porta bronzea del Mausoleo di Boemondo d’Altavilla (ingresso dalla Cattedrale) sarà assegnata a Nunzio Margiotta titolare della azienda “Apulia Food”, produttrice di taralli al grano arso venduti in tutto il mondo.

La serata proseguirà a Palazzo Iliceto (via Trento e Trieste): a partire dalle 21.00 si terrà:
-         Spettacolo teatrale della “Compagnia Teatrale Pro Loco”, al debutto con l’opera “Il lamento di Iride”, di Vincenzo Orfeo.
-         Mostra Fotografica “Scatta… La Città” (organizzato Club Unesco di Canosa di Puglia) – presso i locali dell’Antico Forno (già museo della civiltà contadina) della zona Castello
-         LE STRADE DEGLI ARTISTI – mostra itinerante di pittura per le strade del centro storico
-         Stand espositivi allestiti con prodotti di gastronomia e prodotti del territorio

Inoltre tra Piazza Vittorio Veneto, Corso San Sabino e Piazza della Repubblica si terrà una mostra d’auto d’epoca.

Nella zona “Castello, a partire dalle 20.30, si terrà:
·        Degustazione prodotti tipici delle sei Province pugliesi
·        20.30 esibizione del Gruppo Folkloristico Canosino “La s’tell”
·        21.00 esibizione del Gruppo Coro Minervino-Spinazzola “I Romantici”
·        22.30 esibizione del Gruppo Folkloristico di Lavello “I F’st’nidd

Invece a Piazza Martiri XXIII Maggio, nei pressi del Comune, si terrà l’esposizione della “Vespa club”.

Nel frattempo, a partire dalle 20.30 a Piazza Umberto I, nei pressi della chiesa del Carmine, si esibiranno alcuni allievi scuola di musica”Musikeria” di Canosa di Puglia.

DOMENICA 29 GIUGNO 2014:
Il 29 giugno  a Palazzo Iliceto, a partire dalle ore 19,00 si terrà uno “SHOW COOKING” a cura dell’IISS. Sezione Alberghiero “Luigi Einaudi” di Canosa di Puglia.

A Piazza della Repubblica, a partire dalle ore 21.00 si svolgerà la Finale del “Festival della Creatività Musicale”, organizzato dalla Pro Loco e dal cinema teatro “Scorpion”.

“Questa iniziativa – ha spiegato Anna Maria Fiore - nasce da una idea del maestro Pino Lentini e di Maria Rosaria Di Chio, titolare dello Scorpion, per promuovere la musica e le arti in genere. Anche la Pro Loco e le altre associazioni del territorio intendono far rinascere i cinema teatro Scorpion e incentivare le iniziative dei giovani canosini. I finalisti selezionati fra i vari musicisti, gruppi e cantanti emergenti, provenienti da tutta Italia, si esibiranno sul palcoscenico allestito in piazza. Le precedenti selezioni, proprio come in un vero talent show, sono state effettuate presso lo “Scorpion” per la prima tranche, mentre nella fase conclusiva presso il “Jolie ” di Canosa di Puglia. Tutti i candidati sono stati selezionati da una giuria di qualità e dai voti di preferenza inviati sul sito web di “I Love Canosa”. La manifestazione è stata adottata dalla Proloco ed è uno degli appuntamenti inseriti nel cartellone di “Puglia Tipica”,  e gode del patrocinio della Regione, Provincia Bat, Comune di Canosa, Puglia Sound, Love Fm, I Love Canosa. Sponsor ufficiale della serata è la “Sala ricevimenti Smeraldo”. La direzione artistica affidata a Pino Lentini e Lucia Diaferio musicisti affermati a livello internazionale. La giuria presieduta dallo stesso maestro Lentini vedrà tra i giurati Marco Trentacoste produttore dell’ultimo lavoro di Eros Ramazzotti e di molti artisti italiani. Appuntamento da non perdere per la qualità dei finalisti che concorreranno per il podio. Il primo classificato avrà la possibilità di registrare e far ascoltare la propria musica attraverso modalità e tempi stabiliti dall’organizzazione, che avvierà una mini-tournee dedicata al vincitore”.

Alle 19.00 invece alla Chiesa di Santa Lucia, nella zona Castello, si esibirà il coro franco provenzale di Faeto.       

Nella zona “Castello” a partire dalle 20.30, si terrà:
·        20.30          Canti popolari a cura del gruppo scout di Spinazzola
·        21.30          Gruppo Folkloristico “L’ape che ronza” (Ruvo di Puglia)
·        Rassegna e degustazione dei prodotti tipici delle sei Province pugliesi
·        Mostra Fotografica “Scatta…La Città” (a cura del Club Unesco di Canosa di Puglia)
·         Nell’Antico Forno sito su al Castello.
·        STRADE DEGLI ARTISTI – mostra itinerante di pittura per le strade del centro storico
·        Stand espositivi allestiti con prodotti di gastronomia e prodotti del territorio

A Piazza Umberto I, a partire dalle ore 20.30, si esibiranno alcun allievi scuola di musica”Musikeria” di Canosa di Puglia.


Per le vie del centro cittadino proseguirà la mostra di abiti storici (a cura di Elena De Ruvo, scenografa e costumista) ospitati nelle vetrine dei negozi, denominata “le strade del costume”.

A Piazza Vittorio Veneto, Corso San Sabino e Piazza della Repubblica resterà allestita la mostra d’auto d’epoca, mentre a Piazza Martiri del XXIII Maggio si potrà ammirare una esposizione a cura della “Vespa club”.


A piazza Martiri del XXIII Maggio, presso la redazione del periodico “La Terra del Sole” sarà allestita nei due giorni, la mostra fotografica “I volti della Desolata”, a cura dei fotografi Ignazio Montenegro e Michele Sorrentino. La parte storica è stata curata da Claudia Vitrani e Micaela Catano.