Un trittico di concerti per il “Coro Filarmonico Enzo De Muro Lomanto” di Canosa

Un trittico di concerti  per il “Coro Filarmonico Enzo De Muro Lomanto” di Canosa

Il Coro Filarmonico “Enzo de Muro Lomanto” di Canosa di Puglia(BT) diretto  dal M°  Vitaliano Iannuzzi, titolare della Cattedra di Pianoforte Principale  presso il Conservatorio di Musica “N. Piccinni” di Bari sarà protagonista di tre concerti nella “Città  D’ Arte e di Cultura” che ha dato  i natali all’illustre tenore canosino del novecento. La formazione corale canosina insignita  del riconoscimento  di “Gruppo di musica popolare e amatoriale di interesse comunale” nell’ambito del 150° Anniversario dell'Unità d'Italia , si esibirà :
- sabato, 24 marzo alle ore 19,30 presso la parrocchia di Maria SS. del Carmine;
- domenica, 25 marzo alle ore 19,30 presso la parrocchia di S. Giovanni al Piano;
- lunedì, 26 marzo alle ore 19,30 presso l’Università della terza età, presso l’ Oasi Minerva.


“I canti della sofferenza” sarà il tema dei concerti in programma proposto  per la prima volta a Canosa di Puglia(BT),  con  brani del musicista veneziano del seicento Antonio Lotti che insieme ad altri illustri compositori si  cimentò nel musicare il “Suo” Requiem.

Il direttore del Coro M° Vitaliano Iannuzzi, musicista di indiscusso valore artistico, ha inteso far studiare ai cantori due momenti del “Requiem” di Lotti  i cui titoli sono di seguito riportati con le relative traduzioni in lingua italiana.

Mors stupebit

Mors stupebit, mors stupebit et natura,
et natura, cum resurget  creatura judicanti,
judicanti responsura, responsura,
mors stupebit et natura
cum resurget creatura,
cum resurget creatura,
judicanti responsura
judicanti responsura.

La morte stupirà

“La morte stupirà,
morte e natura stupirà,
quando la creatura risorgerà per rispondere al giudice,
per rispondere,
la morte e la natura stupirà
quando la creatura risorgerà,
quando la creatura risorgerà,
per rispondere al giudice,
per rispondere al giudice.”

Hostias et preces
« Hostias et preces tibi, Domine, laudis offerimus; tu suscipe pro animabus illis, quarum hodie memoriam facimus. Fac eas, Domine, de morte transire ad vitam. Quam olim Abrahae promisisti et semini eius. »
Offerte e preghiere

« A te, o Signore, offerte e preghiere offriamo con lodi. Ricevile in favore di quelle anime, delle quali oggi facciamo memoria: falle, o Signore, passare dalla morte alla vita, che un tempo hai promesso ad Abramo e alla sua stirpe. »


Il Coro Filarmonico Enzo De Muro Lomanto, nato nel 2000 con l’intitolazione  dedicata al Servo di Dio “Padre Antonio Maria Losito”, annovera  nel proprio repertorio, tutti gli inni religiosi della Città di Canosa di Puglia (BT) oltre agli inni patriottici e spirituals, proporrà per l’occasione anche brani di Rossini e Mozart , accompagnati dall’organista M°Nicola Pannarale. Il canto  come mezzo per comunicare e condividere  con la comunità canosina il progetto musicale in corso di attuazione, tra le vibrazioni delle voci di chi canta, su tutte il soprano solista professoressa Sabina De Corato e i battiti dei  cuori di li ascolta che si fonderanno in un mix di emozioni uniche per contribuire alla diffusione del sapere musicale e della memoria storica mediante il recupero e la valorizzazione della stessa. Bartolo Carbone