Il Teatro Comunale “Raffaele Lembo” di Canosa ne i dipinti del professore Raffaele Iacobone.

Il Teatro Comunale “Raffaele Lembo” di Canosa nei dipinti del professore Raffaele Iacobone.

Dopo l’anticipo e il posticipo è stata ufficializzata la data dell’inaugurazione del Teatro Comunale di Canosa di Puglia (BT) intitolato a “Raffaele Lembo”, ricco ed onesto commerciante pugliese  d’olio e di  vino nonché esportatore di tufi nei primi anni del novecento. Ormai il countdown è iniziato,  i preparativi si fanno intensi per la cerimonia in programma il 5  novembre 2011, alle ore 18,00 (ingresso dalle ore 17,00 alle 17,45), alla presenza dei  parenti del  primo fondatore che nel biennio 1923-25 realizzò per i suoi concittadini la costruzione del Teatro Politeama, di illustri autorità governative, dell’Amministrazione comunale e dei magnifici cento canosini selezionati tra coloro che avevano inoltrato la richiesta entro i termini e modi  stabiliti dal Comune.

Le bellezze architettoniche di questo teatro, per certi aspetti simile al Teatro Petruzzelli di Bari, progettato dall’ingegnere Arturo Boccassini di Barletta(BT), forse  l’unico al mondo ad avere al suo interno un sito archeologico, hanno ispirato il professore Raffaele Iacobone (classe 1956) che ha dedicato due lavori di notevole spessore e valore artistico. Il primo nel 1996, una copia in acquerello, misure 100x70, del prospetto originale mai realizzato del teatro ; il secondo,
che fa parte di una collezione  dal titolo “Le Cartoline d’Epoca”, è un acrilico su tela dalle misure  120x80 pubblicato nel catalogo “L’Elite New 2009” di Artitalia Edizioni, accompagnata dal giudizio  del critico d’arte  professor Vito Cracas: “““precise nel segno e nella resa prospettica, vivaci nella terminologia cromatica, le immagini di Iacobone testimoniano il suo sconfinato amore per la città natale, per le sue bellezze monumentali  e per le caratteristiche socio/ambientali che si vanno perdendo. Egli ne tramanda gli aspetti più interessanti con poetico trasporto, in una narrazione seriale che ricrea l’illusione di autentiche cartoline d’epoca, caratterizzate da colori calde e terse atmosfere”””. Un bel biglietto da visita per l’artista canosino  che ha studiato all’Istituto Statale d’Arte di Corato (BA) e all’Accademia di Brera a Milano dove è stato allievo di Aldo Turchiaro e Walter Lazzaro. Da diversi anni è seriamente impegnato nella promozione e divulgazione delle attività culturali ed espositive  con l’obiettivo di stimolare le abilità creative, anche di chi si avvicina per la prima volta al mondo dell’arte. Il professore Raffaele Iacobone è il presidente e tra i promotori  dell’associazione “ARCHEOARTE G.A.P. Gruppo Artisti in Piazza”,  composta  da un vasto gruppo di amici pugliesi e lucani  legati  dalla passione per l’arte in tutte le sue  forme ed espressioni. Ha organizzato numerose mostre collettive  (“Natale in Arte” al Palazzetto dello Sport di Canosa di Puglia) e personali, ha partecipato all’Estemporanea di Porta Venezia a Milano e alla VIIa Mostra D’Arte Figurativa di Ravenna ottenendo  lusinghieri apprezzamenti di pubblico e  critica.

Una nota artistica per continuare a  parlare del Teatro Comunale “Raffaele Lembo”, fonte di ispirazione e creatività e luogo  di cultura per antonomasia di fondamentale importanza per la città  di Canosa, che nei fatti possiede un’offerta carente nelle strutture ricreative e dello svago, nell’ottica di migliorare la  qualità della vita con spettacoli e attività  teatrali degne del miglior repertorio nazionale e locale. Bartolo Carbone