Barile 1 novembre, premiazione concorso internazionale di pittura Enogenius

BARILE. PREMIO ENOGENIUS 2011: 1 NOVEMBRE LA PROCLAMAZIONE DEI VINCITORI

Barile – È in programma domani alle ore 19.00 presso Palazzo Frusci la cerimonia di premiazione, aperta al pubblico, dell’edizione 2011 del “Premio Enogenius”. Le 41 opere di pittura in concorso sono rimaste esposte dallo scorso 22 ottobre presso le sale dello stesso palazzo ottocentesco, all’interno della mostra intitolata “Italia patria del vino”, in riferimento al tema indicato quest’anno dall’organizzazione dell’evento, costituita dalla Pro Loco di Barile e dall’Associazione Orme.
Il concorso, celebrativo del vino Aglianico e del periodo della vendemmia nel Vulture, ha confermato il successo degli scorsi anni, grazie anche a numerose adesioni pervenute da fuori regione. Molti sono stati i
riconoscimenti ricevuti dagli organizzatori sia per l’originalità dell’iniziativa sia per il suo elevato valore culturale sia per l’importante funzione di promozione territoriale. Quest’anno si è voluto collegare l’evento anche alle celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia, a cui si è virtualmente brindato attraverso il pregiato vino locale.
I nomi degli artisti in gara, che ambiscono alla vincita del primo premio di 1.000 euro e che con le loro opere hanno rappresentato, ognuno a proprio modo, il tema del concorso, sono i seguenti: Antonia Acri, Fulvio Aimo Boot, Cristina Altobelli, Michele Amico, Piero Arcieri, Marisa Bellini, Lucia Bonelli, Annamaria Caldarola, Antonio Caramia, Rosa Carnevale, Antonio Civitarese, Marisa Collovà, Stella D'Amico, Eleonora De Giuseppe, Vincenzo Di Benedetto, Lorenzo Donati, Mario Francese, Fabio Giocondo, Francesco Giraldi, Antonio Giuppa, Alessandra Gliubizzi, Rosanna Iacovera, Rosa Iorio, Eustacchio Leone, Salvatore Malvasi, Giuseppe Matera, Carmine Antonio Mazziale, Francesco Mestria, Giuseppe Pelosi, Pietrina Poce, Fernanda Quaglia, Silvia Riviello, Brunella Romagnoli, Stefania Rossi, Grazia Teresa Salierno, Nicola Saracino, Dina Scelzo, Maddalena Spinelli, Teresa Terzulli, Lucia Torelli, Ida Tricarico.
Le località di provenienza dei concorrenti sono le seguenti: Spino d'Adda (CR), Prato, Civitella in Val di Chiana (AR), Albano Laziale (RM), Ferentino (FR), Canosa Sannita (CH), San Giovanni Teatino (CH), Campobasso, Avellino, Montemiletto (AV), Adelfia (BA), Bari Palese (BA), Cellamare (BA), Spinazzola (BT), Brindisi, Aradeo (LE), Tricase (LE), Grottaglie (TA), Laterza (TA), Marigliano (NA), Agropoli (SA), Matinella di Albanella (SA), Pontecagnano Faiano (SA), Ferrandina (MT), Potenza, Barile (PZ), Bella (PZ), Marsico Nuovo (PZ), Picerno (PZ), Pietragalla (PZ), Ripacandida (PZ), Solarino (SR).
La commissione giudicatrice, che dovrà decretare l’opera che meglio rappresenta il tema del concorso e che si riunirà al completo nel primo pomeriggio di domani, è composta da qualificati esperti d’arte quali Antonella Malvasi, vincitrice l’anno scorso della seconda edizione della manifestazione; Fabrizio Caputo, ideatore del premio nel 2009; Antonello Tolve, critico d’arte e curatore di mostre; Aldo Colella, critico d’arte; Piera De Marca, organizzatrice di mostre per il Comune di Potenza; Oreste Lo Pomo, capo redattore di Rai Basilicata.
Nella mattinata di domani la mostra sarà visitabile dalle ore 10.00 alle ore 13.00, mentre nel pomeriggio rimarrà chiusa per consentire i lavori della giuria, che prenderanno il via alle 15.00.
Lorenzo Zolfo