Tutta la città accoglie la capitano della nazionale di pallavolo femminile.

MELFI. 10 MAGGIO 2011. TUTTA MELFI AD APPLAUDIRE MAURIZIA CACCIATORI, OPSITE DELLA PALLANDIA PALLAVOLO.
Melfi.
Oltre 400 persone hanno ospitato nella cittadina federiciana, Maurizia Cacciatori, leader della pallavolo femminile italiana. Ad organizzare questo evento, la scuola  di pallavolo Pallandia, diretta dal prof..Urbino Enzo e la collega Spera-Rosa, in collaborazione con la societa' Pm Potenza.
Genitori-atete-amici ed amanti della pallavolo si sono ritrovati nella palestra Berardi di Melfi per dar vita ad una bella festa dello sport.
La schiacciatrice della nazionale di pallavolo femminile, appena arrivata a Melfi e' stata accolta da scroscianti applausi da tutti.  Dopo la sua presentazione tutte le atlete della scuola Pallandia hanno voluto la dedica  dall'atleta della nazionale italiana di pallavolo. Tantissime le domande rivolte alla Cacciatori dalle atlete della Pallandia, dove la stessa Cacciatori ha risposto egregiamente ed ha detto in particolare: “per emergere nello sport ci vuole umiltà, sacrificio e generosità”. “Si e' parlato tanto, ma alla fine e' stato il valor assoluto dello sport ad emergere-afferma il prof.Urbino- allontanare i bambini e ragazze da quelle che sono le devianze sociali, fare in modo che tutti possano partecipare all'attivita' sportiva,il rispetto delle regole,motivare ed incentivare i giovani ad una sana crescita attraverso lo sport Ringraziamo lap presenza di una giocatrice di pallavolo femminile ai vertici del campionato italiana, ospite di Melfi, la sua presenza, di questo calibro, mai vista a Melfi, incoraggerà tanti giovani ad avvicinarsi allo sport, ed in particolare alla pallavolo”. A Melfi la pallavolo è una realtà grazie anche al prof. Enzo Urbino che da 35 anni porta avanti una realtà sportiva, come la pallandia Melfi. “La nostra scuola di pallavolo Pallandia-aggiunge Urbino- e' una realta su tutto il territorio provinciale-regionale e nazionale,premiata con il marchio di qualita' come migliore settore giovanile dalla FIPAV di Roma non e' cosa da poco, a livello giovanile,circa 70 atlete dai 6 ai 15 anni disputano campionati con risultati
positivi. Forse il prossimo anno-conclude Urbino- andra' in porto una vera collaborazione con la societa' potentina,che milita nel campionato di serie B/1 femminile,collaborazione che servirà a far crescere tanti giovani nello sport e nella vita”.
Lorenzo Zolfo