Montemilone 30-5-201, problemi con Internet, si lamentano professionisti e cittadini.

MONTEMILONE. PROGETTO MILLE COMUNI. PROBLEMI CON INTERNET, NONOSTANTE LE PROMESSE POLITICHE ANNUNCIATE DUE MESI FA. ANCHE UN AVVOCATO TRA LE VITTIME DI QUESTO SERVIZIO LENTO.
Montemilone
Si sa che per comunicare oggi si fa un uso immediato dei mezzi internet. Ma a Montemilone sembra che questo mezzo moderno non funzioni tanto bene, nonostante le promesse politiche di alcuni mesi fa annunciavano il contrario. Numerosi cittadini, al fine di veder realizzata la possibilità di usufruire dei servizi al passo con i tempi, hanno sottoscritto dei contratti con la compagnia telefonica Vodafone Italia, fra i quali l’esponente Avv. Giovanni Pezzolla per ottenere lo stesso servizio al suo studio professionale. Rammaricato, l’avvocato Pezzolla, dichiara:“Sulla scorta delle dichiarazioni trionfali rese dal Sindaco di Montemilone e dal
direttore regione sud di Vodafone Italia e riportate dalla Gazzetta del Mezzogiorno dell’8/03/2011, il servizio fornito dal colosso delle telecomunicazioni doveva avere una velocità di almeno 2 Mbps, adeguata a gestire le principali applicazioni web, nonché la telefonia fissa, nell’ambito del progetto “mille comuni”. Sta di fatto che a distanza di un mese dall’attivazione del servizio con la Vodafone si sono avuti notevolissimi problemi: la velocità internet è paragonabile a quella di una tartaruga, mentre la linea telefonica non è stabile. Infatti lo scrivente, nel mentre parlava con alcuni colleghi e clienti, si è visto più volte interrompere la conversazione con notevolissimi disagi. Il disservizio è stato portato a conoscenza del personale Vodafone che non ha saputo risolvere le problematiche sollevate non solo dal sottoscritto, ma anche da molti cittadini di Montemilone che avevano riposto fiducia nel nuovo gestore telefonico. La sorpresa più grande che lo scrivente ha scoperto è che il servizio con il vecchio operatore non è stato sostituito dal nuovo. In pratica lo scrivente per tutto il periodo in cui era “servito” dalla Vodafone, continuava a pagare per le stesse prestazioni anche all’operatore telefonico in precedenza utilizzato. Infatti non appena installato il vecchio modem la linea internet era già attiva”. Alle lamentele dell’avv. Pezzolla, si aggiungono quelle di alcuni cittadini, tra questi Antonio Ferrente, sensibile alle problematiche del suo paese: “Quanto dichiarato dal mio carissimo amico Pezzolla mette in evidenza come continuiamo a essere presi in giro da gestori delle telecomunicazioni oltre dal noto Telecom che  ancora oggi non riesce a dare all' utenza del mio paese quanto vantato nei contratti oltre due mega invece si fa fatica ad arrivare ai 650 kb”.
Lorenzo Zolfo