Inaugurata strada provinciale con svincolo piu sicuro a Canosa

Inaugurato un nuovo svincolo sulla Strada Provinciale n°2: l’ingresso a Nord della città, più sicuro per gli automobilisti

La città di Canosa ha un nuovo ingresso grazie all’intervento della Provincia di Barletta-Andria-Trani. E’ stata inaugurata questa mattina, giovedì 12 maggio, un nuovo svincolo sulla Strada Provinciale n. 2 (ex S.P. n. 231) in corrispondenza del km 69+350 dell’abitato di Canosa di Puglia. Sono intervenuti il sindaco di Canosa e presidente della Provincia di Barletta, Andria, Trani, Francesco Ventola, l’assessore provinciale ai Lavori Pubblici ed alle Infrastrutture, Giuseppe Di Marzio, il vicesindaco Gennaro Caracciolo, l’assessore comunale all’Agricoltura, Nunzio Pinnelli, il dirigente provinciale del settore Infrastrutture Viabilità e Trasporti, Giuseppe Merra, e i consiglieri provinciali Nico Di Palma e Fedele Lovino.

Il nuovo svincolo è stato realizzato per dotare la città di un ingresso più sicuro, recuperando un ponte abbandonato da anni – ha detto Francesco Ventola, sindaco di Canosa e Presidente della Provincia di Barletta-Andria-Trani – . Lo svincolo, realizzato grazie ai fondi del “Programma di messa in sicurezza della viabilità provinciale”, è un primo intervento che fa parte di un progetto più ampio, nell’ambito dell’ammodernamento organico della Strada Provinciale 2, che va dall’incrocio della strada “Salinelle” fino al km 63 della Strada Provinciale n. 3, che troverà piena attuazione grazie ai fondi regionali. Con la recente pubblicazione della delibera regionale che destina undici milioni e mezzo di euro da destinare alla viabilità della nostra Provincia, 6 milioni e mezzo saranno destinati alla messa in sicurezza della Strada Provinciale 231. Si prevede, quindi, che i lavori siano appaltati entro l’anno e comprenderanno anche la messa in sicurezza della strada che collega Margherita e Zapponeta (S.P.n°5 ex S.P.n°141). L’obiettivo è quello di mantenere e sistemare le strade già esistenti. Auspichiamo, dunque, di poter accedere a nuovi finanziamenti rinvenienti dal Piano Sud regionale, affinché si possa procedere con i lavori della messa in sicurezza delle Strade provinciali. Infine, con il Bilancio di previsione della Provincia, stanzieremo nuove somme da destinare alla viabilità attraverso un appalto integrato tra pubblico e privato: molta attenzione sarà posta infatti nei confronti della progettazione che andrà ad interessare le zone archeologiche che insistono sulle strade. Ringrazio per quanto già fatto, l’assessore Di Marzio, gli uffici competenti e l’impresa, che si sono occupati del ripristino della strada”.

Dopo una approfondita analisi delle criticità riscontrate in corrispondenza dell’intersezione tra la Strada Provinciale n°2 e la Strada Provinciale n°20 (ex S.P. n°59) “San Paolo”, era emerso come la situazione preesistente avesse creato nel tempo un notevole disagio ai veicoli in uscita da Canosa di Puglia e diretti a Bari che, per invertire il loro senso di marcia, dovevano percorrere la Strada Provinciale n°2 per altri 1,7 km, nonché ai veicoli provenienti dalla direzione Foggia e diretti a Canosa che, per entrare in città, dovevano percorrere la S.P. n°2 per oltre due chilometri.
In più di una circostanza, era stato constatato da diverse autorità di vigilanza che gran parte dei veicoli, proprio in corrispondenza di tale intersezione, forzavano la disciplina segnaletica mettendo a repentaglio la sicurezza della circolazione e, di conseguenza, l’incolumità degli utenti della strada.
L’inaugurazione di questo svincolo è la prova concreta di come la Provincia, in un anno e mezzo dalla sua istituzione, abbia impegnato ben 5 milioni di euro per la messa in sicurezza delle strade – ha spiegato Di Marzio - . La Provincia ha individuato questa soluzione perché possa, almeno temporaneamente, ridurre le attuali condizioni di rischio per gli automobilisti mediante l’attivazione di un preesistente cavalcavia al km 69+350, dotando la città di Canosa di Puglia di un ulteriore svincolo in ingresso e in uscita dalla S.P.n°2, tramite la S.P.n°20”.

Finalmente la nostra città ha un ingresso sicuro – ha detto il vicesindaco Gennaro Caracciolo - . Abbiamo fin’ora pagato un tributo molto alto, in termini di vite umane, a causa della inadempienza della Provincia di Bari, che per troppi anni è stata assente in materia di messa in sicurezza stradale. Ci voleva proprio l’istituzione della nuova Provincia di Barletta-Andria-Trani, perché ci fosse maggiore attenzione al nostro territorio e alla salvaguardia delle nostre strade. Mi auguro che si proceda in questa direzione”.
E’ questa la nuova entrata, a Nord della città, certamente più sicura – ha detto Nunzio Pinnelli -, che allevia in buon parte i rischi che gli automobilisti precedentemente assumevano percorrendo la strada "Salinelle" per entrare in città, dove nel recente passato molti cittadini, agricoltori per la maggior parte, hanno perso la vita. Ringrazio la Provincia per questo intervento che è certamente utile alla nostra città”.
ufficio stampa
francesca lombardi ed enrico aiello
tel. 0883.610 206, cell. 347.6325951, fax. 0883.661005
portale del Comune di Canosa: http://www.comune.canosa.ba.it/