Un lucano alle olimpiadi di Pechino

Antonio Abbruzzese
Formia.
Nei giorni scorsi a Formia si sono disputati i campionati nazionali di Beach-Badminton riservati alle scuole superiori vincitrici delle finali regionali. Per la Basilicata era presente il Liceo Classico di Venosa che ha ben figurato classificandosi all’11° posto su 18 regioni partecipanti. Le scuole alloggiavano presso il centro di preparazione olimpica di Atletica Leggera di Formia. Numerosi erano gli atleti italiani che si stavano preparando in vista delle prossime Olimpiadi di Pechino, tra questi Martinez, Gibilisco, Cattaneo. Ai bordi del campo di atletica si notava anche un personaggio che si preoccupava non poco
delle condizioni fisiche di questi atleti, era Antonio Abbruzzese di Potenza, responsabile del centro medico Fisioterapico del centro di preparazione olimpica di Formia. Antonio Abbruzzese, fisioterapista dal 2000, è referente area fisioterapica riabilitativa IAAF ( Intenational Association of Athletic Federation) e FIDAL ( Federazione di Atletica Leggera), nonché fisioterapista personale di Isinbaeva Y., della Di Martino, Gibilisco, Levorano e Martinez. Prima di approdare a Formia dal 1994 al 2000 è stato fisioterapista dell’A.S. Calcio Potenza, dell’A.S. Calcio Melfi e fisioterapista della FIGC Settore Giovanile del Comitato Regionale Basilicata.

Nel suo curriculum ha già una vasta esperienza internazione: Europei di Atletica Leggera di Monaco (2002), Vienna (I), Madrid (I) 2005; Goteborg 2006, Birmingham (i) 2007; Stage centro preparazione Olimpica a Johannesburg South Africa 2006; Mondiali Indoor di Atletica leggera Birmingham 2003, Budapest 2004, Mosca 2006, Vaelncia 2008; Mondiali Outdoor di Atletica leggera: Parigi 2003-Helsinki 2005-Osaka 2007; Olimpiadi di Atene del 2004; Stage centro Preparazione Olimpica San Diego USA 2007-2008. Ed in ultimo convocazione ufficiale alle Olimpiadi di Pechino 2008. Tutti si ricordano lo scorso 22 giugno quando il primatista italiano del Lungo Andrew Howe, nella seconda giornata della coppa Europa sulla pista di Annecy, in Francia, che provava i 200 metri, dopo un anno, tagliando il traguardo, si è toccato la gamba destra accusando una forte fitta. Subito soccorso dalla dott.ssa Ferrari e dal fisioterapista Abbruzzese che hanno cominciato a tamponare la situazione con ghiaccio e fasciatura stretta alla coscia. Il fisioterapista Abbruzzese ha fatto conoscenza con la squadra di Badminton di Venosa facendo anche qualche foto, insieme alla campionessa italiana dei 100 ostacoli, Cattaneo. Lorenzo Zolfo
Le foto riprendono Abbruzzese nel suo centro medico di fisioterapia di Formia e con la squadra di Badminton di venosa insieme alla Cattaneo, primatista italiano dei 100 ostacoli.